GLI OSPITI 2018

Riccardo Arena
Artista milanese che orienta il proprio lavoro su processi di studio e raccolta di documentazioni eterogenee, che, attraverso una operazione di stratificazione e assemblaggio, sono stimolate a rivelare potenzialità accidentali e impreviste formando nuovi percorsi interpretativi. Durante questo processo, il costante movimento tra l’accumulazione intuitiva dei materiali di studio e la loro riconfigurazione interna si condensa in strutture narrative che sono base e principio di mostre, installazioni, film e workshop. Negli anni i suoi progetti si sono dedicati principalmente alla creazione di ricerche indipendenti in diversi paesi del mondo. Dopo i progetti sviluppati in Cina “Four Times a Tree” (2006/2008), Argentina “Dual death Ellero and visual ecosystem” (2009/2012), Russia “Vavilon” (2013/2017), attualmente sta lavorando a un progetto legato a ricerche tra Iran, Armenia ed Etiopia.

 

Rita Baraldi
Ricercatrice del Cnr di Bologna e agronomo, Senior Scientist presso Institute of Biometeorology  of the National Research Council (IBIMET) e dal 2009 responsabile della filiale distaccata del IBIMET-CNR a Bologna. I suoi progetti di ricerca sono focalizzati sulla fisiologia vegetale e sull’ecofisiologia, in particolare nei suoi ultimi lavori indaga sulla capacità di alberi e arbusti di assorbire anidride carbonica, di ripulire l’aria dall’inquinamento urbano e di migliorare quindi la qualità dell’aria.

 

Maddalena Battaggia
Si laurea nel 2015 con una tesi in Codicologia a Padova e trova la sua prima passione nella catalogazione del libro manoscritto. Amplia il suo sguardo con uno stage in Soprintendenza ai Beni librari della Reg. Veneto e perfeziona le sue competenze paleografiche presso la Sismel. Nel 2016 La Scuola di Specializzazione in Beni Archivistici e Librari della Sapienza le fa conoscere la Biblioteconomia. Nasce una nuova passione: il ruolo e il valore della biblioteca pubblica oggi.

 

Giovanna Calvenzi
Laureata in Lettere nel 1973, ha insegnato storia della fotografia e linguaggio fotografico e contemporaneamente ha collaborato con diversi periodici con testi sulla fotografia. Dal 1985 a oggi ha lavorato come photo editor per numerose testate. È consulente per le immagini della Periodici San Paolo e insegna photo-editing presso il Centro di Formazione Professionale Riccardo Bauer di Milano. Ha collaborato alla realizzazione di mostre e libri fotografici e svolge un’intensa attività di ricerca sulla fotografia contemporanea. Nel 1998 è stata direttore artistico dei Rencontres Internationales de la Photographie di Arles, nel 2002 guest curator di PhotoEspaña a Madrid, nel 2014 delegato artistico del Mois de la Photo a Parigi.

 

Stefano Castagna
Da più di trent’anni è attivo nel campo della registrazione e produzione musicale, la cui conoscenza performativa si concreta soprattutto nella gestione dello Studio Ritmo&Blu. Da qui sono partiti anche i progetti musicali nazionali e internazionali, le attività di ascolto, le sonorizzazioni per installazioni d’arte, presentazioni di libri di arte grafica e teatro, oltre ai progetti musicali che lo vedono nel ruolo creativo di autore. Collabora ad un progetto di musica elettronica che prevede la composizione con strumenti reinventati/riciclati. Con le sue edizioni gestisce una piccola etichetta discografica, é uno dei referenti italiani della rete mondiale dei Live Loopers. 

 

Cecilia Cognigni
Responsabile dell’Area Servizi al pubblico, Attività culturali e Qualità e sviluppo delle Biblioteche civiche torinesi. Coordinatrice della Commissione Nazionale Biblioteche pubbliche dell’AIB è autrice dei volumi: La Biblioteca raccontata a una ragazza venuta da lontano (Bibliografica, 2012), L’azione culturale della Biblioteca pubblica (Bibliografica, 2014), Come progettare le attività culturali della biblioteca (Bibliografica, 2016). Con la Commissione nazionale Biblioteche pubbliche ha curato il volume: Biblioteche per tutti: linee guida per lettori in difficoltà (AIB, 2007)

 

Duo Bressan-Tasca
Il Duo Bressan-Tasca nasce dall’incontro fra Andrea Bressan (fagotto) e Saverio Tasca (vibrafono), due musicisti provenienti da una solida formazione classica ed una impegnativa attività sinfonico-cameristica che si svolge tuttora in tutto il mondo e allo stesso tempo coinvolti in esperienze ad alto livello nei più svariati ambiti musicali: dal jazz (con collaborazioni con Franco D’Andrea, Paolo Fresu, Claudio Fasoli..) alla musica etnica (con ricerche effettuate in India, Medio Oriente e Africa), dal pop (con i migliori cantautori italiani quali Fossati, Mannoia, Jovanotti) alla musica contemporanea (con numerose prime esecuzioni). Tutti questi elementi si ritrovano nella musica assolutamente inedita proposta dal duo, grazie all’inconsueta combinazione di fagotto e vibrafono e alla completa libertà nella scelta dei brani,  arrangiati, trascritti e continuamente modificati dagli esecutori stessi.

 

Maria Giangrande
Dal 2006 fa parte del gruppo di lavoro dell’Osservatorio Culturale del Piemonte, in qualità prima di ricercatrice e oggi di responsabile delle attività. Nel corso degli anni si è occupata del monitoraggio e dell’analisi dei consumi culturali in Piemonte con particolare attenzione all’ambito dei musei, del cinema e delle biblioteche, svolgendo ricerche specifiche sul pubblico dei musei, delle biblioteche e sulla lettura. Ha sviluppato una competenza specifica anche nell’analisi delle risorse economiche destinate al settore culturale.

 

Guido Guerzoni 
Manager culturale che dirige il progetto del Museo M9 a Mestre, insegna museum management alla Bocconi e collabora con alcune testate giornalistiche e radiotelevisive. Da venticinque anni si occupa di economia e storia dei mercati artistici e culturali, collezioni e collezionisti, cultural e museum studies. Tra i suoi ultimi libri: Museums on the Map 1995-2012 (Allemandi, 2014), The Wonderboy of Lübeck. The extraordinary life of Christian Heinrich Heinecken (Spo-ose, 2011) e Apollon et Vulcain – Les marches artistiques en Italie 1400-1700 (Les Presses du Réel, 2011).

 

Stefano Mancuso
Insegna presso l’Università di Firenze ed è direttore dell’International Laboratory of Plant Neurobiology (LINV). È uno dei membri fondatori dell’International Society for Plant Signaling & Behavior, e accademico ordinario dell’Accademia dei Georgofili. Con la sua start-up universitaria PNAT ha brevettato “Jellyfish Barge”, il modulo galleggiante per coltivare ortaggi e fiori completamente autonomo dal punto di vista di suolo, acqua ed energia presentato all’EXPO Milano 2015. Tra le sue pubblicazioni “Verde brillante. Sensibilità e intelligenza del mondo vegetale” con Alessandra Viola, “Uomini che amano le piante”, “Botanica. Viaggio nell’universo vegetale” e “Plant revolution”.  

 

Francesco Michi
Laureato in filosofia, diplomato in musica elettronica, soundartist, è coordinatore per l’Italia delle attività di FKL (Forum Klanglandschaft – Forum per il Paesaggio Sonoro). Ha realizzato installazioni e sculture sonore, eseguito performance e concerti, pubblicato partiture, CD e saggi, si è occupato di web art, ha realizzato trasmissioni radiofoniche, curato la pubblicazione di raccolte di testi sul paesaggio sonoro.

 

Bertram Niessen
Dal 2012 segue lo sviluppo di cheFare, prima come Project Manager ed oggi come Direttore Scientifico e Presidente. Come docente, autore e progettista si occupa di uno spettro ampio di argomenti: spazi urbani, economia della cultura, DIY 2.0 e manifattura distribuita, culture della rete e della collaborazione, innovazione dal basso, arte elettronica. Al cuore di tutto c’è un forte interesse per l’intersezione tra cultura, tecnologia e società.

 

Valeria Patregnani
Nasce a Fano nel 1971. Ha iniziato il lavoro in biblioteca catalogando libri antichi. Dal 2000 al 2008 ha lavorato presso la biblioteca Sala Borsa di Bologna nel settore ragazzi. Dal 2008 si è occupata dei lavori di allestimento della Mediateca Montanari e dal 2016 è responsabile del Sistema Bibliotecario del Comune di Fano dove si occupa di servizi di conservazione e tutela per la Biblioteca Federiciana e di servizi di pubblica lettura presso la Mediateca Montanari.

 

Aldo Patruno
E’ attualmente Capo del Dipartimento regionale competente nella promozione, sviluppo e valorizzazione del Turismo e della Cultura quali leve di sviluppo del Territorio. Manager pubblico con una lunga esperienza in trasformazioni urbane, sviluppo, valorizzazione e dismissione dei patrimoni immobiliari pubblici (statali e locali), gestione di iniziative complesse di partenariato pubblico-pubblico privato, pianificazione strategica, valorizzazione territoriale, federalismo demaniale e sviluppo di progetti a rete e strutturazione di operazioni di finanza immobiliare.

 

Silvia Pellegrini
Dirigente della Sezione Valorizzazione della Regione Puglia, struttura che presidia la pianificazione strategica in materia di interventi di valorizzazione del patrimonio culturale e di innovazione applicata a reti di beni culturali materiali e immateriali. E’ responsabile dell’azione 6.7 del Programma Operativo POR FESR 2014-2020, riguardante gli interventi tesi a consolidare e promuovere lo sviluppo a base culturale delle aree di attrazione strategica nonchè quelli a sostegno alla diffusione della conoscenza e fruizione del patrimonio culturale attraverso la creazione di servizi e/o sistemi innovativi. E’ stata presidente della Commissione dell’avviso pubblico Community Library (primo bando della strategia Smart- in Puglia)  che, con una dotazione di € 120M, ha finanziato 111 progetti per 123 presidi di comunità.

 

Sara Petti
Public Libraries 2020 (PL2020) nasce per dar voce a livello europeo alle 65 000 biblioteche pubbliche presenti sul territorio dell’Unione Europea. PL2020 promuove il ruolo centrale delle biblitoeche pubbliche nel raggiungimento di obiettivi europei in campo di inclusione sociale, inclusione digitale e apprendimento permanente. Il programma ha sede a Bruxelles ed è finanziato dalla Bill & Melinda Gates Foundation. Da sempre accanita lettrice e strenua difenditrice delle biblioteche pubbliche, Sara Petti si unisce al team di PL2020 circa 2 anni fa come responsabile di progetto.

 

Alessandro Pezzali
Socio fondatore di Teatro Magro; affianca il regista Flavio Cortellazzi nella  progettazione e realizzazione degli spettacoli come attore principale nella maggior parte delle produzioni della compagnia ed è formatore in laboratori teatrali in tutta Italia. Ha recitato come attore scritturato nei film “Il mestiere delle armi” e “Centochiodi” del regista italiano Ermanno Olmi. Lavora dal 2017 in qualità di attore cinematografico per Agidi e Medusa – Roma. Ha partecipato al film Riccardo va all’inferno (2017) di Roberta Torre dove ha interpretato la parte di Hans. A seguire ricopre un ruolo nel film “Il Peccato” diretto da Andrey Konchalovskiy. Nel 2018 partecipa allo spettacolo “Peer Gynt: un preludio” con la regia di Luca Micheletti, produzione Teatro Franco Parenti. Entra a far parte del cast del Teatro Stabile Umbro per la produzione “Il Maestro e Margherita” con la Regia di Andrea Baracco.

 

Edoardo Puglisi
Docente di Microbiologia agraria presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore. Le attività di ricerca riguardano lo studio della biodiversità dei microorganismi, e di come essi interagiscono con la pianta ed il suolo per garantire la fertilità e le funzioni ecosistemiche. A questa attività si affianca l’isolamento, la caratterizzazione ed applicazione di microorganismi utili, con particolare riferimento alla degradazione di sostanze inquinanti recalcitranti ed alla stimolazione della crescita delle piante.

 

Gianni Stefanini
Bibliotecario, coordinatore di sistema, organizzatore di servizi bibliotecari dal 1974 ad oggi.Responsabile commerciale e marketing di aziende private.Dal 1997 direttore generale del Csbno (ora Culture Socialità Biblioteche Network Operativo). Dal 2004 al 2012 docente di “Organizzazione e gestione della biblioteca” all’Università degli Studi di Torino. Componente e coordinatore della Commissione Nazionale Biblioteche Pubbliche dell’Aib

 

Domenico Torta
Docente di Musica dal 1977, ha suonato nell’Orchestra Sinfonica della RAI di Torino e ha composto musiche per sonorizzazioni (Ed. Blak record di Milano e RAI – Nuova Fonit Cetra) e per il teatro,  collaborando con diversi registi. La sua grande passione per la musica popolare lo ha spinto, nel corso degli anni, a raccogliere numerose testimonianze sul territorio e a creare una vera e propria collezione di strumenti popolari, ora in mostra presso il “Civico Museo del Paesaggio Sonoro”  a Riva di Chieri. Svolge attività didattiche creative tenendo corsi e laboratori incentrati sulle espressioni musicali tradizionali.

 

Lorenzo Tripodi
Urbanista e film maker, sviluppa un percorso di ricerca ibrido tra studi urbani e media, e una inclinazione allo sviluppo di linguaggi audiovisivi specifici per l’indagine territoriale. Si occupa di rigenerazione urbana, trasformazione e conflitti dello spazio pubblico, processi di produzione di immagine nelle economie urbane, pratiche e strumenti partecipativi per la rappresentazione del territorio. Cofondatore nel 1995 il collettivo Ogino Knauss, tra i cui recenti progetti si annoverano l’indagine sulle periferie moderniste Re:centering Periphery e la metodologia di analisi urbana Exercises in Urban Reconnaissance.  Risiede a Berlino, dove nel 2011 ha creato con Laura Colini Tesserae Urban Social Research, piattaforma dedicata a politiche, progettazione, educazione e comunicazione urbana.

 

Federica Verona
Urbanista e architetto, dal 2004 svolge attività di ricerca nell’ambito delle tematiche relative al disagio abitativo. Attraverso la diretta esperienza sul campo, le interviste, la mappatura, elabora progetti e riflessioni sul territorio e le popolazioni che lo abitano. Dapprima studiando lo spazio urbano usato dalla popolazione homeless sul territorio milanese, con la ricerca relativa alla popolazione rom che abita le baraccopoli poi, e con la progettazione per dodici centri di prima accoglienza notturna, si avvicina alla conoscenza delle difficoltà delle popolazioni immigrate e non solo italiane. L’obiettivo della formazione professionale e personale è sempre maggiormente volto alla ricerca di soluzioni architettoniche e progettuali delle situazioni emergenziali e di accoglienza. Dopo anni di studio ha coordinato un progetto di social housing a Milano per il mondo cooperativo, curandolo in tutti i suoi aspetti sia tecnici e operativi che sociali e comunicativi. Oggi, insieme ad un team eterogeneo di professionisti, ha ideato e fondato Super, il festival “lento” delle periferie a Milano.

 

Simona Villa
Ttolare di Studio 2di2 dopo una significativa esperienza come dirigente alla cultura in un grande comune.  Si occupa di fundraising a bando. E’ progettista e project manager. Collabora da sempre con CSBNO nello sviluppo delle strategie aziendali e delle relazioni in particolare con soggetti esterni allo specifico bibliotecario e a livello internazionale. Dal 2015 al 2018 ha curato la progettazione e la gestione del progetto europeo NewLib per la disseminazione della metodologia IDEO Design Thinking for Public Libraries.

 

PROGETTI

 

Progetto C-Change

Progetto europeo C-CHANGE -Arts & Culture Leading Climate Action Cities. Nell’ambito del programma Urbact III, il Comune di Mantova fa parte della rete di progetto che intende sviluppare le buone prassi sviluppate dal Manchester Arts Sustainability Team (MAST), col fine di mobilitare il settore dell’arte e della cultura sul tema del cambiamento climatico. Il progetto supporta le città partner nello sviluppo e implementazione di politiche locali, quali la riduzione di emissioni di CO2 e/o di adattamento al cambiamento climatico focalizzati sulle organizzazioni culturali e le loro attività col fine di mobilitare e sensibilizzare il settore dell’arte e della cultura sul tema del cambiamento climatico.

Progetto Innovate

Il progetto INNOVATE, con capofila la Rete Energie Cité, sviluppa un metodo per il miglioramento delle performance energetiche dei condomini privati, su cui sviluppare nuove politiche locali per l’incentivazione dell’efficienza energetica degli edifici. E’ stato individuato, a mezzo bando, il condominio che svilupperà un pacchetto di servizi integrati per l’efficienza energetica (EE) volto al conseguimento di ambiziosi interventi di risparmio energetico nel settore residenziale (risparmio energetico di almeno il 50 %).

Progetto Urban Green Up

Il progetto Urban GreenUP, guidato del centro di ricerca CARTIFF – Valladolid – Spagna rientra nell’ambito del programma di ricerca e innovazione tecnologica “Horizon 2020”- Nature Based Solutions. Riguarda la ricerca di soluzioni a problemi ambientali basate su metodologie legate alla natura per città sostenibili. Il network conta 26 partner, tra cui 9 città sperimentali che si confronteranno su modalità di sviluppo sostenibile, 3 città (Rovaniemi, Ludwigsburg e Mantova) si sono impegnate a sviluppare piani d’azione basati sulle buone pratiche e con il supporto del patrimonio d’esperienze dell’intero network, altre 3 città realizzano progetti pilota di tipo infrastrutturale (Valladolid, Liverpool and Izmir). Inoltre 3 città extraeuropee quali Medellín, Chengdu e Quy Nhon sviluppano modalità di collaborazione con imprese e enti di ricerca dell’UE.

Frammenti di Fotografia

Frammenti di fotografia nasce a Mantova nel 2015 da un’idea di Ruggero Ughetti e Marco Brioni con l’intento di raccontare la fotografia, la sua storia, i suoi protagonisti e il suo linguaggio. Lo fa adottando un approccio interdisciplinare che favorisce la contaminazione dei linguaggi e l’ibridazione dei metodi di indagine, per sollecitare il dibattito, approfondire alcuni dei momenti più salienti della sua evoluzione storica e riflettere sulla rilevanza del suo linguaggio nella società attuale.Nato come una serie di  incontri tematici, il progetto coinvolge nel corso del tempo alcuni tra i più autorevoli rappresentanti della fotografia contemporanea,da Ferdinando Scianna a Roberto Koch, da Uliano Lucas a Francesco Cito, offrendo stimoli che intendono arricchire l’offerta culturale della fotografia a Mantova e nel più ampio panorama nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *